Strambino e San Giorgio Canavese – Strutture di Comunità e Social Housing

Piani urbani integrati

Scheda intervento

Dati generali

Comune:
San Giorgio Canavese, Strambino (fraz. Carrone)
Indirizzo:
Via G. Garibaldi 10; Via San Giulio 23
Zona omogenea:
Zona 8: Canavese occidentale, Zona 9: Eporediese
Missione:
5
Ambito d'azione:
Piani urbani integrati
Investimento:
1,500,000.00 €
Stato intervento:
In cantiere
Tempi di chiusura previsti:
30 settembre 2024

Data ultima modifica: 20 Ottobre 2023

  • 5058

    mq di area rigenerata

  • 1.5

    mln

    € di investimento

Il progetto riguarda la rifunzionalizzazione e il riuso di immobili di proprietà comunale abbandonati, al fine di creare delle strutture adibite a Social Housing.

L’intervento consiste principalmente nel riuso e nella ristrutturazione significativa delle strutture pubbliche coinvolte, appartenenti ai Comuni di Strambino e di San Giorgio Canavese, prevedendone anche la loro complessiva riqualificazione energetica. Suddetto intervento sarà a vantaggio dell’intero territorio del Consorzio dei Servizi Sociali CISSAC, composto da 21 comuni, con particolare riferimento alle fragilità dei nuclei familiari disagiati.

Il servizio attivato riguarderà l’utilizzo temporaneo delle strutture al servizio di persone in situazione di fragilità ed emergenza abitativa, esso sarà basato sulla combinazione tra amministrazione dell’abitato, accompagnamento sociale rivolto alla comunità e coinvolgimento dei residenti nell’organizzazione della vita comunitaria e della cura degli spazi.

La gestione sociale sarà accompagnata da un’equipe di sviluppo di comunità che svolgerà attività di promozione, di partecipazione e responsabilizzazione degli inquilini e che avrà funzioni di mediazione sociale e culturale. L’equipe si occuperà dell’inserimento abitativo, dell’educazione alla condivisione degli spazi e alla cogestione dei servizi, dell’inclusione sociale e lavorativa nel tessuto sociale circostante e della prevenzione del degrado abitativo attraverso interventi educativi rivolti agli inquilini dell’immobile.

I beneficiari saranno individuati attraverso un’accurata selezione del CISSAC sulla base di criteri di compatibilità, capacità personale e desiderio di rimettersi in gioco. L’inserimento sarà accompagnato da attività di formazione, capacity building e rafforzamento delle competenze e da attività di accompagnamento nei processi di autonomizzazione previsti dalle politiche attive del lavoro.

strambino-pui
strambino-pui